+39 0173 28 68 10 info@salumiarmini.it

Ciao,
vorrei raccontarti una breve storia che credo possa essere interessante.

Quando nel 1995 due ragazzi di buona famiglia si trovarono a finire gli studi ed entrare nel mondo del lavoro, le prospettive non erano del tutto entusiasmanti. C’era crisi in quasi tutti i settori e non sapevano cosa gli avrebbe riservato il futuro.
Si erano entrambi diplomati presso lo stesso liceo ed erano molto amici. Come funziona in questi casi le circostanze della vita li hanno divisi, non si sono più rivisti fino alla riunione degli ex allievi dell’istituto nel giugno del 2010. Inutile dirlo, quando si sono incontrati sono stati in grado di ricreare lo stesso affiatamento di un tempo. Subito si sono isolati da tutti gli altri ed hanno cominciato a parlare di quello che avevano fatto in quei 15 anni.
Scoprirono con grande sorpresa di essersi sposati a pochi mesi di distanza nel 2006 e, mentre uno aveva già 2 figli l’altro era in attesa dell’arrivo della seconda figlia. Scoprirono inoltre che lavoravano tutti e due per conto proprio nel settore alimentare.
Ma c’era una sostanziale differenza. Mentre il primo gestiva il negozio di famiglia, l’altro dirigeva una grande catena di negozi di primizie enogastronomiche presente nel centro delle più grandi città Europee.
Nonostante l’apparente differenza di condizioni sociali e tutto il tempo trascorso senza vedersi, riuscivano a dialogare e divertirsi con lo stesso fervore di 15 anni prima. Quella sera fu davvero eccitante e lasciò ad entrambi una lezione di vita davvero importante.
Cosa ha reso la loro vita lavorativa così differente?
La capacità di “fiutare” gli affari?
Le strategie di vendita?
La scelta dei prodotti da vendere?
Una diversa attitudine al lavoro?
Difficile intuirlo, ma certamente, il primo si è adattato a ciò che ha trovato, mentre l’altro ha avuto la capacità di ampliare le proprie vedute ed ottenere quel qualcosa in più che gli ha permesso un salto di qualità.
In un dialogo tra vecchi amici emersero alcuni aspetti fondamentali: mentre il primo cercava di mantenere costante il lavoro iniziato dai suoi genitori cercando di vendere gli stessi prodotti offrendo così alla clientela la certezza di trovare ciò che si aspettava, il secondo era alla costante ricerca di prodotti di qualità sempre più elevata. Il primo cercava nuovi clienti grazie al passaparola e alla soddisfazione di quelli che aveva già, il secondo cercava sempre nuovi metodi per promuovere le sue boutique alimentari. Entrambi erano grandi lavoratori ed hanno sempre portato avanti con orgoglio i loro progetti. Hanno lavorato duramente, con determinazione ed entusiasmo. Erano soddisfatti di ciò che facevano perché amavano il loro lavoro.
Ora, non importa chi dei due sia più ricco, chi si goda di più la vita, o sappia sfruttare meglio le situazioni. Queste due persone si sono ritrovate dopo 15 anni fiere di ciò che sono riuscite ad ottenere dalla vita, e non esistono differenze se non un approccio differente al lavoro.
I due continuarono la serata e si divertirono come ai tempi del liceo, prendendo in giro gli ex compagni ingrassati e calvi, quasi irriconoscibili.
Quella serata rimarrà impressa per sempre nella loro mente ed infine, hanno scoperto che avevano in comune alcuni prodotti che negli anni gli erano stati proposti da piccole aziende artigianali che si distinguevano per l’eccellente qualità.
Qualità nella scelta della materia prima, nella cura del confezionamento e nei servizi offerti.
L’eccellenza della lavorazione che incontra il gusto unico e speciale dei prodotti fatti con amore.
Qualche giorno dopo la festa nel controllare le e-mail uno dei due si accorse di una lettera che promuoveva un azienda di salumi del Piemonte, interessato prese un appuntamento ed andò a visitarla, oltre al laboratorio di produzione dei salumi più buoni che avesse mai mangiato c’era un piccolo punto vendita dove entrò e …
vi lascio immaginare la sua sorpresa nel vedere l’amico dietro al bancone pronto a presentargli il suo negozio di famiglia e la produzione di salami al Barolo e al Tartufo Bianco d’Alba, le Porchette che scherzoso aveva chiamato “Il Boss delle Porchette” ed il suo prosciutto al forno (il Prosciutto del Boss).
La sua azienda si chiama tutt’ora Salumi Artigianali Armini.

Senza esitare iniziarono a collaborare e, divertendosi, assieme faranno ancora molta strada. Ora, non posso prometterti che vendere questi salumi renderà la tua vita più eccitante o ti renderà ricco e soddisfatto. Di fatto avrai un prodotto unico e di eccellenza, e se vuoi essere riconosciuto per la qualità dei prodotti che vendi ora sai dove trovarli.
Chiedi subito informazioni sui prodotti ed i costi di spedizione.
Chiama (+39)0173286810
e-mail info@salumiarmini.it
www.salumiarmini.it